motore di ricerca
ultima modifica: Amministratore Busto Arsizio  22/10/2014

Museo del tessile e della tradizione industriale di Busto Arsizio

notizia pubblicata in data : mercoledì 22 ottobre 2014

Museo del tessile e della tradizione industriale di Busto Arsizio
Nel 1876, Carlo Ottolini ereditò dal padre un lotto di terreno su cui decise inizialmente di costruire una stamperia; successivamente vi affiancò alcuni spazi per la produzione dei tessuti tipici della città, che successivamente hanno dato il nome alle due maschere bustocche: il Tarlisu e la Bumbasina. Questo primo stabilimento, arricchito da capannoni e nuovi macchinari, divenne il Cotonificio Carlo Ottolini.
Il successo dei prodotti portò il Cotonificio ad essere premiato alle esposizioni di Palermo (1891) e di Genova (1892) e a ricevere la prestigiosa medaglia d'oro del Ministero dell'Industria.
Il 30 gennaio 1997, dopo anni di restauri, l'Amministrazione Comunale di Busto Arsizio inaugurò ufficialmente il Museo del Tessile e della Tradizione Industriale di Busto Arsizio, che raccoglie e conserva le testimonianze dell'industria tessile locale.
Il percorso espositivo del Museo si estende su tre piani. Al piano terra, si trovano le sale dedicate alla filatura, alla tessitura ed al finissaggio, con i grandi telai e l'imponente Beetle (mangano) degli anni '10-'20.
Il Museo offre, su prenotazione, visite guidate e laboratori didattici per gruppi e scolaresche. In loco è possibile, inoltre, consultare la Biblioteca specialistica, che raccoglie numerose pubblicazioni sul mondo del tessile, documenti e campionari antichi


                
prec
immagine

Busto Arsizio

"ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI
di Busto Arsizio"

Ascom Club

immagine

Busto Arsizio

"Sbam Design NewConceptStore"

Lampade Ekobo! Eco Design

immagine

Busto Arsizio

"Sbam Design NewConceptStore"

Collezione Ekobo Kitchen

succ
PrivacyNote Legali Regione Lombardia
Direzione Generale Commercio, Turismo, Terziario
Piazza Città di Lombardia, 1 – 20124 Milano


© 2013 tutti i diritti riservati